Vietato dormire col cane ..Siamo sicuri ? (foto presa da internet , testo Chiara Ceresoli)

Le vecchie idee cinofile non permettevano di dormire coi cani perché il cane si doveva trattare da cane e di conseguenza stava a terra , a cuccia oppure fuori dalla camera  o perfino fuori in giardino ,ma mai nel letto.

Per fortuna  questa realtà sta cambiando , e sottolineo per fortuna perché chi non dorme con un cane non sa cosa si perde!

Ma come ? i cani sono sporchi .. camminano per strada, vanno al parco ,il pelo trattiene lo sporco e poi viene nel letto con te?  E poi? C’è un problema di gerarchia , se il cane dorme con te non sa piu’ chi è il “capobranco” e  l’animale potrebbe non riconoscere più il nostro ruolo di “padrone” e persona di riferimento.

Questo sono le tante frasi che si sentono dire quando dichiari di dormire col tuo cane ma spiegare a  qualcuno che non ha un cane le motivazioni per cui ci dormi assieme è veramente difficile , ed e’ piu’ probabile che il proprietario del cane vinca  al super enalotto piuttosto  che riesca a farglielo capire.

Nelle mie esperienze cinofile ne ho sentite veramente di tutti i colori e ve ne racconto una tra le tante : casa mansardata , micro balcone, sala e cucina assieme  , camera da letto e micro bagno  totale metri quadri  30 compreso lo zerbino , due ragazzi e una lupacchiotta femmina che viveva coi suoi giovani padroni .

Mi chiamano per educare la cucciola , che , come tutti i cuccioli di 6 mesi ha energia da vendere . Appena entro in casa cerco di farmi un’idea dei ritmi, necessita’ , anamnesi del cane e bam, mentre mi raccontano la  loro vita mi dicono che il cane non ha accesso in camera e al bagno.

Io guardandomi attorno per capire lo spazio rimasto al cane chiedo ai ragazzi come mai quella scelta , serafici mi rispondono che non vogliono che il cane vada in camera per una questione di privacy e in bagno per una questione di igiene.

In 30 secondi di pensiero rapido a posteriori di quelle parole ,mi sono venute in mente un paio di parolacce ma oltre a quelle mi sarebbe piaciuto fosse stato l’opposto  e capire come si sarebbero sentiti loro a parti invertite.

Ah raga’ non si puo’ cosi’, il cane non fa il geometra !

Morale della favola non hanno mai permesso al cane di entrare in camera , non integrandosi  nel  gruppo famiglia che associato alla mal gestione del cane nel quotidiano  e alla frustrazione accumulata ha fatto sì  che il cane ha manifestato atteggiamenti aggressivi.

Ora il cane è in un’altra famiglia .

Il pensiero finale che risponde alla mia domanda iniziale è: si’!  I cani sono animali che leggono bene la comunicazione intraspecifica e sono animali fortemente sociali e necessitano di rimanere in contatto (anche fisico) quando dormono. Il momento del riposo li rende piu’ vulnerabili e la vicinanza col padrone li rassicura, si avvicinano al branco e con essi si forma una «tana» che condividono solo coi membri del branco.

Il cane non annulla nessuna scala gerarchica, vuole solo stare vicino al suo branco umano e non .

E noi? Che vantaggio traiamo dal dormire con loro?  Alcuni studi scientifici confermano che miglioriamo la qualità del riposo , il piacere del avere un contatto con il nostro animale che fa parte della famiglia che ci dimostra affetto e devozione.

Personalmente se non ho il cane nel letto con me non riesco a prendere sonno. Tu dormi col cane

2 commenti
  1. * * * Apple iPhone 15 Free: http://tavanoacoustique.com/upload/6y5hwt.php * * * hs=12a39fb110fe7f315c44eac7c2864b78*
    * * * Apple iPhone 15 Free: http://tavanoacoustique.com/upload/6y5hwt.php * * * hs=12a39fb110fe7f315c44eac7c2864b78* dice:

    67y9lj

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.